• Home
  • Termini e condizioni

Termini e condizioni

ACQUISTARE

Galleria-Casa d'Aste La Rosa srl sarà di seguito denominata "Art La Rosa".

1. I lotti sono offerti in vendita da Art La Rosa, società con sede legale in Catania, viale Africa 12, che agisce in nome e per conto del Venditore in qualità di mandataria con rappresentanza dello stesso, ad eccezione dei casi in cui Art La Rosa ha la proprietà del lotto. La vendita deve considerarsi avvenuta tra il venditore e l'acquirente; ne consegue che Art La Rosa non assume nei confronti degli acquirenti o di terzi in genere altre responsabilità all'infuori di quelle derivanti dalla propria qualità di mandataria. Ogni responsabilità ex artt. 1476 ss. cod. civ. continua a gravare in capo ai venditori delle opere. Le vendite si effettuano al maggior offerente con pagamenti ai pronti contanti o assegni di conto corrente, solo per i clienti registrati. Il colpo di martello del banditore individua l’accettazione dell’offerta più alta ed il prezzo a cui il lotto viene aggiudicato dal banditore all’Acquirente, determinando la conclusione del contratto di vendita tra il Venditore e l’Acquirente.

2. Le presenti Condizioni Generali di Vendita sono pubblicate sul sito internet www.artlarosa.com nonché sul catalogo della vendita e sono dunque da considerarsi accettate per intero dagli aggiudicatari dei lotti in esso contenuti. Le Condizioni Generali di vendita possono essere modificate mediante un avviso affisso nella sala d’asta o tramite un annuncio fatto dal banditore prima dell’inizio dell’asta.

3. I potenziali acquirenti sono pregati di consultare il sito www.artlarosa.com per prendere visione della catalogazione più aggiornata dei lotti presenti in catalogo.

4. Il catalogo della vendita all’asta viene compilato con la massima cura e professionalità da Art La Rosa. Le illustrazioni del catalogo sono riportate al solo fine di identificare il lotto. La mancanza di riferimenti nel catalogo in merito alle condizioni del lotto non implica che il bene sia senza imperfezioni. I lotti posti in asta sono venduti nello stato in cui si trovano al momento dell’esposizione (vedi sotto), con ogni relativo difetto ed imperfezione (restauri, mancanze, rotture) le predette imperfezioni, anche se non espressamente indicate sul catalogo, non possono essere oggetto di contestazione sulla vendita.

5. I lotti sono posti in vendita in locali aperti al pubblico, l'asta sarà preceduta da un'esposizione che ha lo scopo di far visionare lo stato e la qualità degli oggetti, permettendo l’effettuazione di tutti i controlli ritenuti necessari, nonché la richiesta di eventuali chiarimenti. Dopo l’aggiudicazione non è ammesso alcun reclamo, anche se nella compilazione del catalogo si sia incorsi in qualche errore. Tutti gli oggetti vengono venduti "come visti".

6. Le stime pubblicate in catalogo sono indicative per i potenziali acquirenti e sono espresse in euro: il prezzo base d’asta ed il prezzo di aggiudicazione (vale a dire il prezzo a cui il lotto viene aggiudicato in asta dal banditore) possono essere superiori o inferiori alle valutazioni indicate.

7. Le illustrazioni e descrizioni scritte o verbali fornite da Art La Rosa, incluse quelle contenute nel catalogo, concernenti le caratteristiche dei lotti quali, a titolo esemplificativo: paternità, autenticità, provenienza, attribuzione, origine, data, periodo, qualità, prezzo o valore, riflettono esclusivamente opinioni e possono essere riesaminate da Art La Rosa e, eventualmente, modificate prima che il lotto sia offerto in vendita. Salvo il caso di dolo o colpa grave, sia Art La Rosa, sia i suoi amministratori, dipendenti, collaboratori o consulenti non possono ritenersi responsabili degli errori o delle omissioni contenuti in queste rappresentazioni né per eventuali omissioni relative alla preparazione o alla conduzione dell'asta né per questioni relative alla vendita del lotto. Non potranno inoltre essere contestati eventuali inesattezze o errori presenti nelle indicazioni contenute nel catalogo stesso o eventuali difformità tra l’immagine fotografica e quanto oggetto di esposizione e di vendita e la non corrispondenza tra le caratteristiche indicate in catalogo e quelle dell’oggetto indicato (tecnica di esecuzione, materiali e tecniche di realizzazione, anno di esecuzione, etc).

  • I beni di antiquariato, per loro stessa natura, possono essere stati oggetto di restauri o modifiche di varia natura: interventi di tale tipo non possono mai essere considerati vizi occulti o contraffazione di un lotto. Per i dipinti antichi e del XIX secolo si certifica soltanto l'epoca in cui l'autore attribuito è vissuto e la scuola cui esso è appartenuto.
  • I beni di natura elettrica o meccanica non sono da considerarsi funzionanti e si valutano per il valore artistico e decorativo. È importante prima dell’uso del lotto oggetto di aggiudicazione che il sistema elettrico eventualmente in esso presente sia certificato da un elettricista qualificato e comunque sono acquistati dall'acquirente a suo rischio e pericolo.
  • I movimenti degli orologi sono da considerarsi non revisionati.
  • Le opere dei secoli XX e XXI (arte moderna e contemporanea) sono, solitamente, accompagnate da certificati di autenticità e altra documentazione espressamente citata nelle relative schede. Nessun diverso certificato, perizia od opinione, richiesti o presentati a vendita avvenuta, potrà essere fatto valere quale motivo di contestazione dell'autenticità di tali opere.
  • Le indicazioni sui punzoni dei metalli, sulla caratura ed il peso dell'oro, dei diamanti e delle pietre di colore sono da considerarsi puramente valutative ed approssimative, Art La Rosa Art La Rosa Art La RosaArt La Rosa Art La Rosa non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali errori contenuti nelle suddette informazioni e per le falsificazioni degli oggetti preziosi. La Casa d’aste non garantisce inoltre certificati eventualmente acclusi ai preziosi e derivanti da laboratori/esperti/professionisti indipendenti, anche se i risultati di tali esami potranno essere citati a titolo informativo per gli acquirenti.
  • I libri possono presentare danni alla legatura, macchie, fori di tarlo, carte o tavole rifilate e ogni altro difetto.

8. Salvo i casi di dolo o colpa grave di cui all’art.7, l’eventuale responsabilità di Art La Rosa nei confronti dell’Acquirente in relazione all’acquisto di un lotto da parte di quest’ultimo è limitata al Prezzo di aggiudicazione e alla commissione d’acquisto pagata ad Art La Rosa dall’Acquirente. Eventuali contestazioni dovranno comunque essere inoltrate in forma scritta entro 10 giorni e se ritenute valide comporteranno unicamente il rimborso della cifra pagata senza alcun'altra pretesa, laddove invece le stesse non siano ritenute valide, il compratore verrà rimborsato solo dopo il riconoscimento in modo definitivo della non autenticità di un oggetto con sentenza passata in giudicato. È esclusa ogni e qualsiasi pretesa di danni, refusioni, spese od altro, in quanto la Casa d’Aste Art La Rosa agisce quale mandataria nel nome di ciascun venditore e non assume nei confronti dei compratori che la responsabilità giuridica derivante dalla qualità di mandataria.

9. Le offerte possono essere presentate personalmente in sala durante l’asta, mediante un’offerta scritta, per telefono o via internet, mediante collegamento all’asta live.

10. L’incremento delle offerte è generalmente del 10% rispetto a quella precedente, salvo diversa scelta del banditore comunicata prima dell’inizio dell’asta. Laddove sussistano offerte di pari importo e presentate attraverso la stessa modalità (commissione scritta o telefonica, on line, in sala), l’aggiudicazione riguarderà l’offerta ricevuta per prima. Nel caso sussista pari offerta scritta ed in sala, telefonica oppure online queste ultime prevarranno rispetto alla offerta scritta.

11. Laddove sussista una contestazione in merito all’aggiudicazione di un lotto, quest’ultimo, ad insindacabile giudizio del banditore, potrà essere ritirato dall’asta oppure rimesso in vendita all’asta nello stesso giorno (in questa ultima ipotesi le offerte aventi ad oggetto il lotto in precedenza formulate non saranno più tenute in considerazione). La Casa d’aste può in ogni momento ritirare dall’asta uno o più lotti in vendita, può abbinare o separare i lotti rispetto a quanto indicato in catalogo, purché il lotto non sia offerto in asta in una giornata anteriore rispetto a quella indicato nel catalogo d’asta.

12. La Casa d’Aste può negare, a sua discrezione, la partecipazione all’asta da parte di potenziali acquirenti che, ad esempio, in precedenza non abbiano adempiuto ad obbligazioni nei confronti di Art La Rosa. Si riserva poi il diritto di subordinare la partecipazione all’asta all’esibizione di una lettera di referenze bancarie oppure al deposito di una somma a garanzia dell’esatto adempimento delle obbligazioni previste dalle presenti Condizioni Generali di Vendita, la quale verrà restituirà una volta conclusa l’asta.

13. Il banditore, per il singolo lotto, parte dall’offerta che considera adeguata, fino a raggiungimento del prezzo di riserva, prezzo minimo concordato tra il Venditore e la Casa d’Aste al di sotto del quale il lotto non andrà venduto.

  • Offerte in sala: Per partecipare all’asta in sala è necessario registrarsi e munirsi, il giorno dell’asta, dell’apposita paletta numerata, con l’alzata della stessa vengono espresse le offerte per aggiudicarsi i lotti.
  • La registrazione e l’iscrizione all’asta può avvenire anche nei giorni antecedenti all’asta ed a quelli in cui si svolge l’esposizione che precede l’asta. L’aggiudicatario/acquirente del lotto, dopo l’aggiudicazione del lotto, dovrà sottoscrivere un verbale di aggiudicazione. È possibile partecipare all’asta in qualità di rappresentante di una terza persona presentando, al momento della registrazione, una delega sottoscritta dal rappresentato con copia del documento di identità e del codice fiscale del rappresentato e del rappresentante, nel caso si tratti di società, la delega dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentate o da un procuratore dotato di potere di firma, la cui carta di identità e codice fiscale dovranno essere allegati alla procura.
  • Offerte scritte: È possibile presentare offerte scritte mediante la compilazione della Commissione scritta o telefonica allegata al catalogo o scaricabile dal sito www.artlarosa.com.
  • Il Modulo deve essere presentato, almeno 24 ore prima dell’inizio dell’asta, o presso la nostra sede sita in Catania, viale Africa 12 o all’indirizzo direzione@artlarosa.com allegando la documentazione richiesta nel Modulo, in difetto della quale Art La Rosa non garantisce di dare esecuzione alle offerte indicate nella Commissione.
  • Le offerte scritte verranno accettate solo se arrotondate alla decina, in caso contrario si arrotonderà la decina per difetto, gli importi indicati nelle Commissioni scritte verranno considerati importi massimi. Art La Rosa non è responsabile di eventuali errori compiuti dal potenziale acquirente nella compilazione della Commissione. Laddove sussista difformità tra numero di lotto e descrizione riportata, l’offerta si considererà formulata relativamente al primo. Al termine dell’asta, l’Acquirente sarà informato della avvenuta aggiudicazione del lotto, nel caso sussista pari offerta scritta ed in sala, telefonica oppure online queste ultime prevarranno rispetto alla offerta scritta.
  • Offerte telefoniche: È possibile presentare offerte telefoniche mediante la compilazione della Commissione scritta o telefonica allegata al catalogo o scaricabile dal sito www.artlarosa.com.

Il Modulo deve essere presentato almeno 24 ore prima l’inizio dell’asta o presso la nostra sede sita in Catania, viale Africa 12 o all’indirizzo commerciale@artlarosa.com, allegando la documentazione richiesta nel Modulo.

A seguito della ricezione della Commissione, correttamente compilata, Art La Rosa provvederà a contattare il potenziale acquirente al numero di telefono indicato nella Commissione prima che il lotto per il quale il potenziale acquirente intende formulare offerte telefoniche sia offerto in vendita all’asta.

Questo servizio sarà garantito nei limiti della disponibilità delle linee al momento ed in ordine di ricevimento delle richieste. Laddove sia stata comunque indicata un’offerta nella Commissione, Art La Rosa è autorizzata ad agire, laddove fosse impossibile mettersi in contatto telefonicamente con il potenziale acquirente, per conto dello stesso, effettuando offerte sino ad un prezzo di aggiudicazione pari all’offerta massima indicata dal potenziale acquirente. Art La Rosa non risponde in alcun modo per il ritardo o mancata esecuzione di ordini telefonici derivanti dal malfunzionamento della linea telefonica, tranne per dolo o colpa grave.

  • Offerte online: Le offerte online sono disciplinate secondo le indicazioni contenute nel sito www.artlarosa.com

CORRISPETTIVO

14. L’acquirente corrisponderà ad Art La Rosa il prezzo di aggiudicazione nonché un corrispettivo, per ciascun lotto, pari al 23% (oltre IVA se dovuta sul corrispettivo) del prezzo di aggiudicazione se inferiore o pari ad € 100.000 (eurocentomila)  e 20 % (oltre IVA se dovuta sul corrispettivo) del prezzo di aggiudicazione se superiore agli € 100.000 (eurocentomila) oltre al pagamento di qualsiasi altro importo eventualmente dovuto ad Art La Rosa ai sensi delle presenti Condizioni Generali di Vendita.  L’Acquirente è obbligato a versare l’ammontare dovuto (prezzo di aggiudicazione più commissione) entro due giorni successivi alla vendita. Il trasferimento della proprietà del lotto avverrà soltanto al momento del pagamento da parte dell’Acquirente dell’intero ammontare dovuto. In caso di mancato o parziale pagamento da parte dell’Acquirente, del corrispettivo totale dovuto, Art La Rosa avrà facoltà di chiedere l’adempimento ovvero di risolvere la vendita ex art. 1456 c.c., dandone comunicazione scritta all’Acquirente, salvo in ogni caso il risarcimento del danno. Art La Rosa avrà altresì facoltà di depositare il lotto presso un terzo oppure di tenere il lotto presso di sé addebitando all’Acquirente euro 10,00 per ogni giorno di deposito, in ogni caso a rischio e spese dell’Acquirente.

Ciascun lotto può essere pagato con le seguenti forme di pagamento:
a) contanti fino a 2.999 euro presso la sede di Art La Rosa sita in Catania, Viale Africa 12;
b) assegno circolare soggetto a preventiva verifica con l’istituto di emissione, carta di credito, bancomat, PayPal;
c) assegno bancario di conto corrente previo accordo con la Casa d’Aste La Rosa S.r.l.;
d) bonifico bancario intestato a

Galleria Casa d’Aste La Rosa Srl
UNICREDIT SPA, C.so Sicilia 8- CATANIA
IBAN IT 45 G 02008 16918 000105242793 BIC/SWIFT UNCRITM1K65
Nella cui causale dovrà essere indicato il nome, cognome, numero di lotto e asta.

RITIRO DEI LOTTI

15. Il lotto sarà consegnato dalla Casa d’Aste solo a seguito dell’intero pagamento di quanto dovuto e dovrà essere ritirato dall’Acquirente presso la sede di Catania, V.le Africa 12, entro dieci giorni successivi al giorno dell’avvenuto pagamento. Laddove l’acquirente non provveda al tempestivo ritiro del lotto, Art La Rosa avrà facoltà di chiedere il ritiro, di depositare il lotto presso un terzo o, eventualmente di mantenere il lotto presso i propri locali addebitando all’Acquirente euro 10,00 per ogni giorno di deposito, in ogni caso a rischio e spese dell’Acquirente. Nel caso in cui l'Acquirente incarichi un terzo al ritiro del lotto, quest'ultimo dovrà essere munito di delega scritta rilasciata dall'Acquirente nonché fotocopia del documento del delegante e del delegato.

16. Su richiesta dell'Acquirente Art La Rosa può provvedere, a spese e a rischio dell'Acquirente, all'imballaggio, trasporto e assicurazione mediante un trasportatore incaricato da Art La Rosa ovvero dall’Acquirente stesso. Il rischio relativo ai lotti acquistati è interamente a carico dell’Acquirente a partire dalla presa in consegna del lotto acquistato o comunque decorsi dieci (10) giorni dalla avvenuta aggiudicazione del lotto. L’Acquirente sarà risarcito per eventuali perdite o danni del lotto che si verifichino dopo la vendita ma prima del trasferimento del rischio, il risarcimento non potrà comunque superare il prezzo di aggiudicazione del lotto e la commissione d’acquisto.

17. Se dopo l’aggiudicazione un lotto risulti essere una contraffazione, la Casa d’Aste, rimborserà all’Acquirente che abbia richiesto la risoluzione del contratto di vendita, previa restituzione del lotto libero da rivendicazioni o da ogni pretesa da parte di terzi sorta dopo la data della vendita e il lotto sia nelle stesse condizioni in cui si trovava alla data della vendita, un importo pari al prezzo di aggiudicazione e alle commissioni di acquisto corrisposte. L’obbligo di Art La Rosa è sottoposto alla condizione che non siano trascorsi più di cinque (5) anni dalla data della vendita, che l’Acquirente comunichi per iscritto, entro novanta (90) giorni dalla data in cui ha avuto una notizia che lo induca a ritenere che il lotto sia una contraffazione, il numero del lotto, la data dell’asta alla quale il lotto è stato acquistato e i motivi per i quali si ritiene che il lotto sia una contraffazione fornendo le relazioni di almeno due studiosi o esperti indipendenti e di riconosciuta competenza, in cui siano spiegate le ragioni per cui il lotto sia ritenuto una contraffazione.

Art La Rosa non sarà vincolata dai pareri forniti dall’Acquirente e si riserva il diritto di richiedere l’ulteriore parere di altri esperti a proprie spese. La Casa d’Aste non effettuerà il rimborso se: la descrizione nel catalogo era conforme all’opinione generalmente accettata di studiosi ed esperti alla data della vendita o indicava come controversa l’autenticità o l’attribuzione del lotto; o alla data della pubblicazione del catalogo la contraffazione del lotto poteva essere accertata soltanto svolgendo analisi generalmente ritenute inadeguate allo scopo o difficilmente praticabili, il cui costo era irragionevole o che avrebbero ragionevolmente potuto danneggiare o altrimenti comportare una diminuzione di valore del lotto. Ai sensi del presente articolo, per contraffazione si intende l’imitazione di un lotto offerto in vendita, non descritta come tale nel catalogo d’asta, creata a scopo di inganno su paternità, autenticità, provenienza, attribuzione, origine, fonte, data, età, periodo, che alla data della vendita aveva un valore inferiore a quello che avrebbe avuto se il lotto fosse stato corrispondente alla descrizione del catalogo d’asta. Non costituisce una contraffazione un lotto che sia stato restaurato o sottoposto ad opera di modifica di qualsiasi natura (tra cui la ripitturazione o la sovra pitturazione).

18. NORMATIVA VARIA

18.1. Esportazione dal territorio della Repubblica italiana.
Dichiarazione di interesse culturale Gli acquirenti sono tenuti all'osservanza di tutte le disposizioni legislative e regolamenti in vigore relativamente agli oggetti sottoposti a notifica, con particolare riferimento alla Legge n. 1089 del 1° giugno 1939. L'esportazione di oggetti è regolata dalla suddetta normativa e dalle leggi doganali e tributarie in vigore. Art La Rosa declina ogni responsabilità nei confronti degli acquirenti in ordine ad eventuali restrizioni all'esportazione dei lotti aggiudicati. L'aggiudicatario non potrà, in caso di esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato, pretendere dalla Casa D'Aste o dal Venditore alcun rimborso o indennizzo. Il Decreto Legislativo del 22 gennaio 2004 disciplina l'esportazione dei Beni Culturali al di fuori del territorio della Repubblica Italiana, mentre l'esportazione al di fuori della Comunità Europea è altresì assoggettata alla disciplina prevista dal Regolamento CEE n. 3911/92 del 9 dicembre 1992, come modificato dal Regolamento CEE n. 2469/96 del 16 dicembre 1996 e dal Regolamento CEE n. 974/01 del 14 maggio 2001. Art La Rosa non risponde del rilascio dei relativi permessi previsti né può garantirne il rilascio. La mancata concessione delle suddette autorizzazioni non può giustificare l'annullamento dell'acquisto né il mancato pagamento. Ciascun lotto offerto in vendita all’asta può essere stato oggetto di dichiarazione di interesse culturale da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ai sensi dell’art. 13 del Codice Urbani. In tal caso - o nel caso in cui in relazione al lotto sia stato avviato il procedimento di dichiarazione di interesse culturale ai sensi dell’art. 14 del Codice Urbani – Art La Rosa ne darà comunicazione in catalogo e/o mediante un annuncio del banditore prima che il lotto sia offerto in vendita. Nel caso in cui il lotto sia stato oggetto di dichiarazione di interesse culturale precedentemente alla aggiudicazione, il Venditore, o Art La Rosa per suo conto, provvederà a denunciare la vendita al Ministero competente ex art. 59 Codice Urbani. La vendita sarà sospensivamente condizionata al mancato esercizio da parte del Ministero competente del diritto di prelazione nel termine di sessanta giorni dalla data di ricezione della denuncia, ovvero nel termine maggiore di centottanta giorni di cui all’art. 61 comma II del Codice Urbani. In pendenza del termine per l’esercizio della prelazione il lotto non potrà essere consegnato all’ Acquirente in base a quanto stabilito dall’art. 61 del Codice Urbani.

18.2 Diritto di seguito
Qualora dovuto, il pagamento del c.d. “diritto di seguito” (introdotto dal Decreto Legislativo 13 febbraio 2006, n. 118, attuativo della Direttiva 2001/84/CE) sarà corrisposto dal Venditore.

18.3 Specie protette
Indipendentemente dall’ottenimento di un attestato o di una licenza di esportazione ex art. 68 e ss. del Codice Urbani, tutti i lotti costituiti da o contenenti parti di piante o animali (es.: ossa di balena, coccodrillo, avorio, corallo, tartaruga), a prescindere dall’età e dal valore, potrebbero necessitare di una licenza o un certificato prima dell’esportazione e/o di ulteriori licenze e/o certificati per l’importazione nei paesi Extra UE. L’ottenimento di una licenza o di un certificato di importazione non garantisce l’ottenimento di una licenza o di un certificato per l’esportazione e viceversa. Art La Rosa consiglia i potenziali acquirenti di controllare le proprie legislazioni circa i requisiti necessari per le importazioni nel proprio Paese di beni fatti o contenenti specie protette. Prima di effettuare qualsiasi offerta, è responsabilità dell’Acquirente ottenere tali licenze/certificati di importazione o esportazione, così come ogni altro documento richiesto.

18.4 PRIVACY | INFORMATIVA EX ART. 13 del G.D.P.R.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Nuovo Regolamento sulla Protezione del Dati (GDPR 2016/679),
s’informa il Cliente (c.d. interessato) che:

1. Titolare e altri soggetti designati
Il Titolare del trattamento è Galleria - Casa D'aste La Rosa S.r.l., con sede legale in Catania, Viale Africa n. 12, nella persona dell’Amministratore Unico, Giacomo La Rosa mail: direzione@artlarosa.com.

Trattamenti effettuati e base giuridica
I dati di natura personale, liberamente forniti dal Cliente alla società in ragione dell’attività svolta in virtù di apposita regolamentazione contrattuale saranno trattati in modo lecito, secondo correttezza, nonché a norma di quanto stabilito dal Regolamento, per la finalità di:
- espletamento del mandato a vendere e/o dell’adesione alla partecipazione alle aste in programma;
- per le finalità previste dalla vigente normativa in materia di antiriciclaggio (D.lgs. 231/07 e successive modifiche).

2. Il conferimento dei dati sopra indicati è obbligatorio affinché il Titolare possa espletare l’incarico affidatogli. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti, il Titolare si troverà nell’impossibilità di eseguire le prestazioni contrattualmente previste, per fatto e colpa del Cliente interessato. I dati di natura personale quali l’indirizzo e-mail, forniti facoltativamente dal Cliente alla società in ragione di apposito consenso rilasciato dallo stesso, saranno trattati in modo lecito e secondo correttezza, nonché a norma di quanto stabilito dal Regolamento per la finalità d’inoltro di informative, aggiornamenti e novità in merito alle nuove aste e/o eventi futuri. Per tale trattamento la società raccoglierà il consenso con modalità elettroniche e /o cartacee.

3. Strumenti di trattamento e modalità di conservazione dei dati
I dati trattati (che potranno avere natura: comune ed identificativa) sono aggiornati, completi, pertinenti e non eccedenti rispetto alle sopracitate finalità del trattamento. I medesimi dati saranno trattati, nel rispetto della sicurezza e riservatezza necessari attraverso le seguenti modalità: raccolta dei dati presso l’interessato, registrazione e conservazione dei medesimi per gli scopi predeterminati, espliciti e legittimi. Gli stessi dati saranno trattati sia con strumenti cartacei che con mezzi elettronici ed automatizzati. I dati personali saranno trattati dal Titolare del trattamento nonché dai dipendenti e collaboratori autorizzati al trattamento medesimo. I dati potranno essere comunicati, oltre che agli enti pubblici destinatari delle comunicazioni/dichiarazioni oggetto del presente contratto, anche agli organi ispettivi preposti, ove richiesti in seno a fasi di verifiche e controllo, inerenti alla regolarità degli adempimenti. I medesimi dati, oggetto della presente informativa, potranno essere comunicati a professionisti e/o collaboratori del titolare per l’espletamento dell’incarico affidato e per le stesse finalità. Per contro i dati in discorso non saranno oggetto di diffusione, oltre i limiti ivi specificati, salvo diversa indicazione dell’interessato, fornita per iscritto. Non è intenzione del Titolare trasferire i dati oggetto della presente ad un paese terzo o ad una organizzazione internazionale. Si precisa che anche il backup esterno è eseguito da società italiana, quindi tenuta anch’essa al rispetto della normativa privacy in discorso, tramite l’utilizzo di server siti in territorio italiano. Non è presente alcun processo decisionale automatizzato. Infine, si informa l’interessato che Il Titolare ha posto in essere una gran varietà di misure di sicurezza per proteggere i dati contro il rischio di perdita, abuso o alterazione.

4. Periodo di conservazione dei dati
I dati, oggetto della presente informativa, saranno conservati:
- per 10 anni (dieci anni) dalla conclusione del rapporto contrattuale, per trattamenti aventi base giuridica contrattuale;
- 5 anni dalla revoca del consenso per i trattamenti aventi base consensuale
- non oltre le 72 ore, relativamente al trattamento delle immagini della videosorveglianza.

5. Diritti dell’interessato L’interessato ha diritto:
- di chiedere al Titolare del trattamento la conferma o meno della detenzione di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile, nonché l’accesso ai dati personali, il loro possibile aggiornamento o integrazione, la rettifica o la cancellazione degli stessi, la trasformazione dei medesimi in forma anonima ovvero di quelli trattati in violazione della normativa, la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati. Ha altresì il diritto di ottenere l’indicazione dell’origine dei dati personali, la loro finalità e le modalità di trattamento, nonché la logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
- potrà inoltre opporsi in tutto o in parte al trattamento dei dati che lo riguardano ai fini dell’invio di materiale pubblicitario, vendita diretta o ricerche di mercato o comunicazione commerciale;
- ha il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento, senza pregiudizio alcuno per la liceità del trattamento eseguito in ragione del consenso prestato prima della revoca, nonché il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo.