Lotto 2 - Dipinto ad ... >>

Lotto 1 - Asta 14 - Antiquariato

Base d'asta:
700,00 EUR
Offerta corrente:
700,00 EUR


Dipinto ad olio su tela raffigurante l'Ultima Cena, frammento attribuito a Felice Brusasorzi (Verona 1542- Verona 1605 ). Cm 95x120.

"La bottega Brusasorzi di carattere familiare, fu una delle più attive e, in sessant’anni di attività, si trasformò in una specie di accademia, dove confluirono numerosi artisti. Felice, figlio del pittore Domenico si forma in tale bottega che costituì il tramite tra la pittura tosco-romana e quella veneta. Egli operò tutta la sua vita nella citta di Verona tranne qualche viaggio a Firenze nel 1596, documentato dal Vasari. Fu membro dell’Accademia Filarmonica di Verona. La sua cifra stilistica viene riscontrata attraverso qualche sua opera firmata, e sostanzialmente la sua pittura si forma sull’esempio paterno: un manierismo influenzato da riscontri toscani e mantovani, riportabili a maniere Veronesiane. Il dipinto in oggetto mostra evidenti alcuni caratteri, quali il gusto aneddotico per la raffigurazione. In particolare, il sacro dell’ultima cena si manifesta non tanto per la solennità della scena bensì nella partecipazione di tutti i componenti che rendono palese l’agitazione psicologica di tutti con l’evidenziazione dei volti e della gestualità delle mani. La ferma staticità degli oggetti posti sul tavolo fanno da contrasto ad una movimentata situazione che è palpabile e si coglie attraverso la rappresentazione gestuale dei personaggi. Infine, l’influenza coloristica veneta vivacizza la scena dove un oggettivo realistico naturalismo, di influenza lombarda viene mitigato e ammorbidito.
Questi sono tutti caratteri che caratterizzano una pittura che può essere considerata provinciale e di transito causa le diverse influenze a cui è soggetta."
Studio ASOR



Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa

Asta 14 - Antiquariato

Orari

Asta online - Fine
10 10 2020 16:00 CET

Asta di sala - Asta live - Inizio
10 10 2020 16:00 CET